Lo Psyching Team della Toronto Marathon

More than 22,000 runners take to the streets of Toronto for the 2011 Scotiabank Toronto Waterfront Marathon (October 16, 2011), raising more than $3.5 million for charity. (CNW Group/Scotiabank - Sponsorships & Donations)

Me ne aveva parlato un collega tempo fa, ma grazie allozio di una domenica d’inverno sono andata a visitare il sito della maratona di Toronto ed effettivamente lì, cliccando su Race Info, ho trovato lo Psyching Team, accanto alle info per il giorno della gara, i volontari, le navette e la mappa del percorso.

Era vero! A Toronto da anni lorganizzazione della maratona collabora con il Dott. Peter Papadogiannis, membro attivo della Canadian Sport Psychology Association e con la dott.ssa Kate Hays, Ph.D., C.Psych., CMPC, direttrice e fondatrice del Toronto Marathon Psyching Team, e precedentemente membro e allenatrice del New York City Marathon Psyching Team, così come del Boston Marathon Sweep Team.

È Past-President della Divisione di Psicologia dell’Esercizio e dello Sport dell’American Psychological Association (APA).

Inaugurato nel 1999, ogni anno i membri dello Psyching Team lavorano con oltre 1.000 persone, piccoli gruppi di corridori e partecipanti a workshop.

I corridori sono particolarmente interessati all’apprendimento dei metodi di riduzione della tensione e alla definizione di obiettivi appropriati, oltre a sperimentare immagini positive per la gara.

Ad ogni runner viene dato un pezzo di nastro del traguardo da portare con sé durante la gara. Questo nastro arancione fluorescente aiuta i corridori a ricordare e utilizzare i suggerimenti “psichici” che hanno imparato.

Il Dr. Papadogiannis, la Dr.ssa Hays e 40 psicologi dello sport volontari offrono strategie mentali prima, durante e dopo la maratona.

Le strategie più utilizzate includono la definizione degli obiettivi, l’allenamento al rilassamento, la visualizzazione, il dialogo interiore positivo. I membri dello Psyching Team formati e preparati su questi metodi adatteranno il programma alle singolepersone.

Lo Psyching Team propone diversi servizi:

PRIMA DELLA GARA:

EXPO: Sono disponibili venerdì sera e sabato per consulenze e strategie mentali presso lo stand dello Psyching Team, o anche solo per un “meeting and greeting” durante l’Expo

INIZIO GARA:

Per quelle strategie mentali dell’ultimo minuto (e una faccia amica), alla “linea di partenza” dalle 6:30 del mattino.

DURANTE LA GARA:

“Psychs on Bikes” spostandosi in bicicletta in posizioni strategiche, gli Psychs on Bikes forniscono incoraggiamento, supporto e consigli ai corridori durante il corso della loro gara. I runners possono fermare uno dei ciclisti dello Psyching Team, riconoscibili dai loro caratteristici berretti e giubbotti rossi, nei momenti difficili.

“Psychs on Foot”, i membri dello Psyching Team saranno posizionati in varie parti del percorso di gara e forniranno supporto ai corridori correndo con loro. Questo è particolarmente utile per le sfide “post-muro” che si verificano durante gli ultimi km di gara.

DOPO LA GARA:

Sono disponibili al Medical Tent, per raccogliere le emozioni post gara o, se necessario, aiutare i runners a far fronte a una crisi.

Dunque un servizio di psicologia dello sport organizzato, articolato e altamente qualificato.

Lauspicio è che anche le organizzazioni delle grandi manifestazioni podistiche italiane decidano di affidarsi a team competenti e qualificati per offrire servizi a 360 gradi ai loro partecipanti.

Cecilia Somigli

cecilia.somigli @ gmail.com
https://roma.psicologidellosport.it/

 

Psicologa e una podista sorridente. Ho scoperto la corsa “da grande” dopo anni di pigrizia e da quel giorno non mi sono più fermata. Corro per sentirmi libera. Amo viaggiare e camminare e muovermi alla scoperta del mondo. Unire professione e passione mi ha reso una persona migliore e una professionista più competente.