Il motore passo-passo

Il motore passo-passo è una macchina umana composta da almeno due runner sincroni in corsa continua.

Il motore passo-passo può suddividere la propria azione in un grande numero di passi.

La sua posizione è controllata accuratamente ed è considerata la scelta ideale per tutte quelle situazioni che richiedono precisione nello spostamento e nella velocità, quali la maratona e le sue derivazioni su distanze minori o maggiori.

Queste sono le caratteristiche tecniche del motore passo-passo. Una artificio umano capace, in molti casi, di sviluppare una forza superiore a quella che produrrebbe il singolo atleta.

A quanti di noi, almeno una volta nella vita, è successo di correre una gara insieme a un amico e affrontarla come se fossimo un motore sincrono passo – passo?

 

Dallo start alla linea di arrivo abbiamo condiviso, metro dopo metro, la strategia di gara stabilita a tavolino.

Una scelta che ci ha fatto raggiungere prestazioni che altrimenti non avremmo ottenuto da soli.

Il motore passo – passo si attiva a tutti i livelli atletici.

Da Eliud Kipchoge e i suoi pace maker stellari e perfetti fino alle nostre domeniche in giro per le gare nel mondo.

Da un lungo mare a sostenere un passo che fa da sincro ideale, fino alla ripetuta in pista non è facile seguirlo, non per la fatica ma per la mancanza di affinità.

Nelle condizioni ideali avviene un duplicato di se stessi, puoi sentirti due volte forte.

Ogni passo è calibrato e sostenuto reciprocamente.

Senti la respirazione che si appaia e suona una musica perfetta, i passi si uniscono in un solo canto, leggeri e pesanti ma tutti scritti sullo stesso pentagramma. Una successione di suoni ognuno con il proprio ritmo genera una frequenza che sostiene l’onda che ti porta avanti.

Diventi nel contempo ritmo e benzina di muscoli che spingono su pistoni idali che trasmettono la coppia ai piedi che come dei pneumatici girano senza sosta a un ritmo sequenziale ideale.

La cosa bella è che mentre sta accadendo non lo percepisci.

Solo uno sguardo esterno lo può ammirare.

Tu sarai consapevole di cosa è accaduto dalle foto che vederai dopo il traguardo.

Non resta che correre e raggiungerlo con il tuo motore passo – passo, sempre con chi vorrai.

Buon passo amici

Marco