I campioni nel nostro sport

campioni-maratona
Foto - Ilaria Fedeli

Quanti campioni avete conosciuto da quando correte?

Atleti che hanno cambiato questo sport, che hanno fermato il tempo lì dove solo loro potevano arrivare?

Coloro che hanno tagliato il traguardo per primi e hanno messo al collo la medaglia più bella di tutte.

Pochi vero? Qui in Italia se ne contano sulle dita di una mano, Gelindo, Stefano, Orlando e pochi altri.

La singolarità degli sport di resistenza è che non c’è una lista di campioni che si aggiorna ad ogni stagione.

orlando pizzolato vince ny
Orlando Pizzolato

Gli atleti che corrono una maratona sotto le 2h10’ mediamente sono un centinaio l’anno, ovviamente con un turn over molto veloce.

Chi è stato il Re della maratona per una volta, non ci resta per più di due, tre stagioni, ma nel contempo è impossibile toglierli quel privilegio ottenuto in poco più di due ore.

Certo se fossi nato in Kenya non scriverei la stessa cosa, ma noi siamo figli di un Dio diverso.

Ci appassioniamo a storie di gente comune che fa cose al di fuori del comune.

Raccontiamo e leggiamo vicende di Campioni della quotidianità che arrivano, in un tempo del tutto personale, a compiere azioni che ci esaltano e ci invogliano a migliorare.

Diciamocelo fino in fondo: a noi i Cristiano Ronaldo del running non ci servono.

Non conosciamo un campione del suo calibro anche perché non esiste nel nostro sport un pari  grado di esaltazione mediatica. Eliud compreso.

Eliud Kipchoge (Kenya), Lelisa Desisa (Etiopia) e Zersenay Tadese (Eritrea). Tre paesi diversi, tre percorsi diversi, uno stesso obiettivo: correre i 42,195 Km nel minor tempo mai registrato.

I nostri emblemi della fatica è gente cresciuta con lavoro duro e umiltà e nulla ne insedierà la compostezza.

Ci ricordano i fuori classe del calcio anni ‘70, aspri e puri come un campo di pallone in un pomeriggio d’estate.

Correre una maratona è l’unico sport in cui gente come noi può condividere la stessa strada del numero uno, sarebbe come se scendessimo in campo contro Leo Messi.

Per questo i campioni li sentiamo vicini, anche senza l’obbligo di conoscerli o farne l’altare mediatico a cui sono abituati in altri sport.

Per i Giochi Olimpici di Parigi 2024, lo stesso giorno della Maratona riservata agli atleti élite si svolgerà una maratona a partecipazione di massa aperta agli atleti dilettanti.

La maratona “pubblica” non partirà contemporaneamente alla competizione élite, ma gli atleti correranno sullo stesso percorso e nelle stesse condizioni dell’evento Olimpico.

Adesso ditemi chi sono i campioni per voi… non lo siamo un po’ anche noi?