La RomaOstia 2021 : generazioni che corrono

La RomaOstia è da sempre parte del patrimonio podistico romano.

Abbiamo iniziato tutti da lei, monito e punto di riferimento di chi voleva andare oltre la distanze canoniche dei giri al parco sotto casa. La partenza dal PalaEur è, per noi romani, la Staten Island capitolina.

La RomaOstia che si correrà domenica mattina è sicuramente una delle più importanti degli ultimi anni.

Il secondo evento, dopo la Maratona di Roma, a segnare la ripartenza delle grandi manifestazioni in città, stimolo alla rinascita di tutto il movimento podistico nazionale.

Senza indugi e con la capacità organizzativa di un gruppo che da 46 anni fa correre l’italia intera, la Roma Ostia srl, RCS e il Gruppo Sportivo Bancari Romani ce l’hanno messa tutta per creare un evento in sicurezza e con uno standard qualitativo altissimo come siamo abituati da sempre per la Mezza Maratona più partecipata d’Italia.

Intere generazioni si sono susseguite in un passaggio del testimone che è stato portato fino al mare di Roma anno dopo anno.

Con la stessa filosofia, domenica mattina alle 8.30, dall’ultima griglia partiranno Enrico Raffaelli, sua nipote Giulia e il sottoscritto  per la realizzazione di quel sogno sportivo atteso in famiglia da 18 anni.

Mio padre e mia figlia Giulia correranno insieme la Roma Ostia 2021.

Nel vortice di eventi a cui siamo abituati a vivere negli ultimi tempi, tra alti e bassi, tra fatti di cronache sociali e record sportivi è un fatto fuori dal coro e confortante. Uno di quegli eventi emotivi e intimisti di cui vorremmo nutrirci più spesso.

Lo sport ci riconsegna la semplicità di una vita che abbiamo dimenticato, la volontà di vivere eventi non solo per la prestazione sportiva ma per la voglia di condividerli con chi amiamo.

Con questa speranza familiare una neo 18enne e uno storico podista romano arriveranno insiema alla rotonda di Ostia, andando a un passo più veloce li aspetterò all’arrivo .

Vivranno i 21 km a modo loro, di chi ormai corre un po’ meno e di chi come atleta acquatica prestata al running e poco abituata alla strada non si farà spaventare dalla salita del campeggio e da tanta strada sotto i piedi.

Poco importa se sarà dura, ciò che conta è il passaggio di quel testimone sportivo che fa sì che la RomaOstia continui a generare cittadini più consapevoli dei benefici che lo sport di base sa infondere.

Buona RomaOstia a tutti

Appassionato dello sport e di tutte le storie ad esso legate. Maratoneta ormai in pensione continua a correre nuotare pedalare parlare e scrivere spesso il tutto in ordine sparso