Il Corridore il Peggior Negozio di Sport

Immaginate di vivere in una piccola città, senza un centro storico e con oltre 200.000 abitanti. Cresciuta in poco più di 40 anni con regole che cambiavano ad ogni nuova Giunta Comunale. Un luogo con pochi spazi di aggregazione e per chi volesse viverlo con lo sport e la corsa  nessuna pista ciclabile degna di essere definita tale. In fine, una marea di macchine in continuo movimento.

Pensate a questo nucleo abitativo e ponetelo all’interno di una metropoli di altri milioni di abitanti. Se siete così bravi da riuscire ad immaginare un spazio come questo state di fatto visualizzando la realtà del  3° Municipio di Roma, il più popoloso della Capitale.

Per chi non lo sapesse, si estende nel quadrante Nord-Nord/Est di Roma e al 2013 erano iscritti in anagrafe 204.623 abitanti, praticamente come Padova e poco più di Parma. Considerate che, in questa “città”, c’è un solo negozio di Running, incredibile vero?

Il Corridore è una scommessa sul futuro di un piccolo mondo moderno. Marco e Cristiano Boccia sono i due fratelli agitatori di una realtà che dalla provincia di Frosinone si è mosso alla conquista della grande città. Un negozio con un approccio nuovo. Te ne accorgi subito entrando e già dal suo arredamento: dal soffitto interamente colorato con le pagine di questo magazine, passando per l’arredamento fuori dal comune, capisci di essere in un luogo comodo e accogliente, diverso, a tratti unico.

La filosofia de Il Corridore, “il peggior negozio di sport” come amano definirsi, è a tratti dissacrante della ritualità podistica romana. Entrato in poco tempo nelle simpatie dei tanti appassionati che vivono un Municipio difficile ma che grazie alla corsa riescono a trovare l’equilibrio tra bisogni e carenze di una città in continua trasformazione.

Il Corridore è anche una squadra molto colorata. I pantaloncini e la canotta della loro divisa sono come ciò che furono i primi completini di Agassi agli US Open degli anni 80. Fuori dagli schemi, rispettando le regole, agitano le zone partenza di gare a Roma e non solo. I ragazzi del team si fanno conoscere e apprezzare per la simpatia e la voglia di correre in un ambiente che va vissuto soprattutto con serenità e divertimento. Gli amici de Il Corridore da tempo hanno creato evento che porta molti amici in strada a correre sul calar della sera.   Con “La corsa del più lento”, si replicano appuntamenti dove si corre e si sta insieme, migliorando anche la corsa, ma senza nevrosi da prestazione, coscienti che insieme la fatica si sente meno e sorridendo il traguardo arriva prima!

Nel quartiere sconfinato di Roma Nord l’apertura di un negozio di sport è una scommessa contro il degrado, come quando apre una libreria, si investe sul benessere mentale e fisico. Buon passo a tutti i cittadini di una città nella città.

Un a iniziativa che fa sua questa visione della realtà di un quartiere che grida un cambiamento ed è duescarpeinunlibro.

Nata per creare assieme ai clienti una interessante sinergia tra due bellissime passioni, lo sport e la letteratura.

Comprando delle scarpe nel negozio si potrà scegliere un libro tra un lista di libri usati scelti accuratamente dai due fratelli Marco e Cristiano Bocci per iniziare cosi una bellissima correlazione tra la corsa e la letteratura.

I lettori/clienti potranno inviare una piccola recensione o esperienza di lettura del libro abbinata all’utilizzo delle scarpe e verrà pubblicata sul sito per condividerla con le altre persone che parteciperanno.

www.ilcorridore.it

Il Corridore il Peggior Negozio di Sport. Roma.

Appassionato dello sport e di tutte le storie ad esso legate. Maratoneta ormai in pensione continua a correre nuotare pedalare parlare e scrivere spesso il tutto in ordine sparso