WHYRUN, il concept store del running

Con WHYRUN la Milano che corre ha una nuova casa. È questo lo slogan del nuovo punto vendita in Corso Sempione 6 a Milano, aperto il 22 giungo scorso proprio vicino a uno dei parchi cittadini più frequentati e amati dai corridori meneghini.

Ne abbiamo parlato con Giulia Cottino – Responsabile Marketing e Comunicazione per capire da cosa si differenzia WHYRUN rispetto alle offerte sul mercato e cos’è un concept store del running.

WHYRUN :“Il concept store è tutto ciò che un runner, amatoriale o assiduo che sia, può desiderare”.

1. La novità più sorprendente di WHYRUN è la sede, curata in ogni dettaglio e pensata da un professionista come Paul Cocksedge che con il suo studio ha voluto dare una vera impronta alla base del nostro sport, i piedi. Non è inusuale pensare al passato per uno sport che oggi fa di tutto per lasciare impronte digitali nel suo futuro?

Come dice appunto Paul: “La corsa è un settore dello sport che è incredibilmente avanzato, tecnologicamente”. Ma al contrario, l’atto dell’esercizio è ancora lo stesso. È mettersi un paio di scarpe e correre nel parco nel fango e nell’acqua. Quando si entra nel negozio, è quasi come imbattersi in un antico dipinto rupestre”, aggiunge. “Questa idea di lasciare il proprio segno è una cosa così primordiale, e qualcosa che gli umani hanno fatto istintivamente per migliaia di anni”. L’era digitale che stiamo vivendo riflette perfettamente questa necessità delle persone di lasciare un segno nel futuro, noi vogliamo essere il collettore tra online ed offline. Tutti i clienti sono per noi fondamentali, quelli che entrano nel negozio fisico oppure quelli che navigano un sito di e-commerce, tutti devono essere ugualmente soddisfatti e stimolati a riconoscersi in un’impronta della fantastica installazione di Paul Cocksedge.

whyrun-impronte

  1. Il negozio specializzato running sta cambiando, tra acquisti in rete e mega store l’acquirente fa i suoi calcoli fregandosene della professionalità (purtroppo) di chi gli mette le scarpe ai piedi, riuscirete a far tornare il podista nel negozio e riprendere un dialogo costruttivo sul running con chi vende qualità?

La nostra storia di imprenditori ci ha fatto partire dal Retail e per noi è la base, la casa per ogni cliente.  (Sportland la società proprietaria del marchio WHYRUN nasce nel 1989 a cui si collegano 154 punti vendita di diversi settori merceologici: alimentare. (Italmark e Family Market), elettronica (Trony), casa (Stilnovo), profumeria (Naima) e bricolage (Bricocenter). (n.d.r.)

In questo mondo digitale, soprattutto dopo la pandemia, in noi si è fatta ancora più forte la necessità di far convivere lo store con l’online. Ma come farlo? Offrendo servizi che rispondano alle varie esigenze del cliente offrendogli competenza del personale ed un luogo piacevole in cui vivere la propria esperienza d’acquisto. La nostra missione è creare cultura dello sport per raggiungere, non solo i propri obiettivi di performance, ma soprattutto quel benessere psico-fisico a cui ogni persona aspira.

why-run-dettagli
Gli spazi di WhyRun a Corso Sempione 6 Milano
  1. “Supportare la passione della corsa a prescindere dall’obiettivo finale di ognuno” è uno dei vostri obiettivi, ma in una comunità di runner come quella italiana tra le più competitive al mondo sarà difficile far capire loro che la corsa è sì prestazione fisica ma in linea con la salute e quindi con la scelta della migliore scarpa per il proprio passo?

Questo progetto nasce diversi anni fa e con il passare del tempo i nuovi trend di mercato e la nostra esperienza commerciale ci hanno portato a considerare anche l’inserimento di prodotti del mondo Training. Infatti, sempre più clienti utilizzano articoli da running e training in maniera complementare e trasversale. Ne consegue che il nostro target consumer diventa ampio, ci rivolgiam infatti al Neofita o Begginer, per passare all’Everyday Runner fino al Runner Addicted ed al Trail Runner, con un focus principale sulla donna a 360°. Nostro obiettivo è quello di coinvolgere tutte queste persone con un tone of voice dedicato che li faccia sentire riconosciuti, coinvolti e migliori rispetto a quando hanno iniziato.

  1. Il vostro è un progetto innovativo all’altezza di una grande città americana, siamo pronti in Italia per fare lo stesso passo fatto da Apple con i suoi store avveniristici?

Apple insegna sempre tanto. Noi nel nostro piccolo ci proviamo a scrivere un pezzettino di storia del retail. Quest’idea è nata dalla nostra ambizione e dalla curiosità di conoscere l’evoluzione del retail in Italia, in Europa e nel mondo. Il risultato è un concept store che saprà far tesoro dei vari trend, sapientemente rivisti e adattati con il supporto di professionisti, fornitori che ci affiancano da tanti anni e soprattutto da tutto il team Sportland che è giovane e dinamico.

whyrun-dettagli

  1. Infine, correre è un passo dopo l’altro, lo facciamo fin da bambini, scalzi e a perdifiato, riuscirete a ridare un senso naturale al grande mondo delle gare, delle foto, della necessita di esserci per appartenere a una comunità, e farci tornare a correre felici come bambini?

Abbiamo scelto come location dello store una zona non commerciale, ma siamo andati nel cuore del polmone verde milanese: Parco Sempione. E’ qui che inizieremo a vivere la natura a piedi scalzi o con le migliori scarpe da corsa. Abbiamo in serbo tante novità e collaborazioni con realtà che sposano progetti green ed eco-sostenibili, non resta che correre con noi!

whyrun.com – info@whyrun.com – 02 8089 7359

FACEBOOKINSTAGRAM

 

whyrun-vetrine
L’ingresso di WHYRUN su Corso Sempione 6 a Milano