Corsa del Giocattolo: quando correre è uno gioco che fa bene a tutti

La mia prima Corsa del Giocattolo me la ricordo benissimo, era il 6 gennaio 1995 e fu la prima gara da cui decisi che il running sarebbe stata una bellissima esperienza sportiva.

Merito della scelta fu di mio padre che correva per la squadra di atletica del Poligrafico dello Stato, e di conseguenza seguire le sue sarebbe stato facile.

Da sempre una perla nel calendario podisitico romano, il suo percorso si snoda tra i viali di Villa Borghese e per quel ragazzo di tanti ani fa che indossò il suo primo pettorale fu facile chiudere i 5 km del percorso in meno di 25 minuti. Beata gioventù.

La Corsa del giocattolo è la terza gara laziale per “anzianità” dopo la “Corri per il verde” e la Roma Ostia.

Da 45 anni, in occasione della festività dell’Epifania, il Cral della Direzione Generale dell’INPS organizza la “Corsa del Giocattolo”, tradizionale manifestazione non competitiva di marcia-corsa (passo libero) di circa 5 km partendo, come ogni anno la partenza e l’arrivo avverranno dalla splendida terrazza del Pincio a Villa Borghese.

La Corsa del Giocattolo ha mere finalità sociali e di beneficenza.

Per l’iscrizione infatti, basterà portare un giocattolo nuovo oppure usato ma in buono stato, i giocattoli raccolti saranno poi devoluti, come da tradizione, ad istituti per l’assistenza dell’infanzia abbandonata, ad alcuni reparti pediatrici di Ospedali romani, e ad altri Enti che si occupano di assistenza ai più bisognosi (Caritas, CRI, ecc.).

corsa-del-giocattolo
Corsa del giocattolo 2020

La manifestazione potrà contare sui consolidati patrocini della Regione Lazio, Comune di Roma, della C.R.I. e altre istituzioni e aziende.

Alla gara possono partecipare tutti: donne, uomini, anziani, bambini anche accompagnati dagli “amici a quattro zampe”.

Solo con la consegna di un giocattolo si avrà diritto al pettorale e all’iscrizione gratuita alla Corsa.

Le iscrizioni potranno effettuarsi anche il giorno della corsa direttamente al raduno del Pincio.

In passato è stata partecipata anche da personaggi del mondo dello sport, spettacolo e non solo, quali ad esempio: Max Biaggi, Alessio Faustini, Franca Fiacconi e tanti altri.

La vittoria più bella l’hanno sempre ottenuta i bambini, accompagnati dai genitori o dai nonni che hanno compiuto il percorso e giunti fieri al traguardo dopo essersi privati di qualche giocattolo.

Appuntamento per tutti il 6 gennaio 2023 al Pincio per la 45° edizione della corsa del giocattolo. GIOCATTOLO – 6 GENNAIO 2023

 

Se ti piacciono le nostre storie sostienile anche solo con un like alla nostra  pagina 

facebook-pagina-storiecorrenti

 

Appassionato dello sport e di tutte le storie ad esso legate. Maratoneta ormai in pensione continua a correre nuotare pedalare parlare e scrivere spesso il tutto in ordine sparso