Un posto dove tira sempre il vento…

Ognuno di noi ha il posto del suo cuore dove tira sempre il vento: un angolo di mondo in cui si sente spossato, felice e appagato di tutto.

Un luogo dove si lascia andare, e qualsiasi cosa diventa più facile, senza fatica.

Un luogo in cui può correre, nuotare, pedalare, camminare o semplicemente non fare nulla e tutto viene bene, come vuole lui.

Io ne ho vissuti di luoghi come questi e in altri ci torno più felice della volta precedente.

Venire a pedalare sulle Strade Bianche della Toscana è diventata la meta ideale per fare pace con le incertezze quotidiane.

Per rimettere in ordine i pensieri e ripartire meglio di quando ci sono arrivato. Se ci pensate è lo stesso motivo che ci spinge a fare sport o a inseguire le mille passioni della vita:

educarci a volerci più bene.

Abbiamo trascorso tre giorni sui percorsi permanenti dell’Eroica, iniziando con quella del Sud, poi a Nord e infine con l’Eroica del Centro.

Ci siamo cullati assaporando ogni cosa senza fare nulla di diverso che stare in armonia con la natura.

I percorsi dell’Eroica 2021 non hanno deluso le aspettative di nessuno.

Pedalare dove altrimenti non andresti ha il suo coronamento nei profumi che senti, tra i colori della ginestra che spezza le mille sfumature di verde, cosciente che sono sensazioni precluse a qualsiasi altro mezzo di trasporto.

Ogni volta che torno in uno dei luoghi che ritengo perfetti penso che loro ci sono sempre, al di là del tempo che riesco a dedicarmi per viverli in libertà, loro, immobili, ci sono.

La valle di San Nicolò in Val di Fassa, il mare cristallino del Salento, il Teatro Greco di Siracusa sono alcuni di questi posti dove ti arrendi, e tiri le somme della vita che hai fatto per arrivare da loro, a quanti incastri subiti per poterci stare in pace per pochi giorni.

Forse il piacere di pedalare senza fretta nella Val d’Orcia è figlio proprio di questo mutuo scambio tra la vita necessaria da vivere e il riscatto concesso dalla vita stessa.

Stare tre giorni in mezzo alla natura ad assaporare i gusti di una delle regioni più belle del mondo concede un lascito che ti seguirà sempre, anche quando sarai tornato alla tua solita strada.

Fare sport è un buon compromesso, ti permette di vivere un tratto di mare, un fondale incantato o una cresta di montagna come altrimenti non faresti.

Io non lo so qual è il vostro posto dove tira sempre il vento, ma spero che ci sia e che vi faccia tremare le gambe e l’anima così come accade a me ogni volta che torno sui percorsi dell’Eroica.

 

Appassionato dello sport e di tutte le storie ad esso legate. Maratoneta ormai in pensione continua a correre nuotare pedalare parlare e scrivere spesso il tutto in ordine sparso