Fabio Inka e il suo Impacto Training

Abbiamo incontrato Fabio Inka, preparatore atletico, nonché creatore di IMPACTO TRAINING. Ha conseguito due lauree, in Scienze Motorie e in Scienze della Comunicazione ed è Life e Sport coach certificato. Parlando del suo metodo abbiamo provato a capire i miglioramenti che, ogni runner, può raggiungere grazie al suo IMPACTO TRAINING

Quando hai iniziato a pensare di specializzarti su un metodo tutto tuo?

L’ho pensato da sempre, ho messo le base nel 2009 e poi ho cominciato nel 2011 dopo aver lavorato nella prima palestra della cantante Madonna in Messico. Volevo proporre un nuovo modo di allenarsi totalmente outdoor e che si fondasse sui principi del metodo HIIT (High Intensity Interval Training ndr)

In cosa consiste l’Impacto training?

Impacto Training è oggi una realtà sportiva consolidata nel territorio nazionale e non, che offre a chiunque voglia cercare benessere e piacere nello sport, un metodo di allenamento, facile veloce ed efficace.

Quali sono i luoghi ideali per le tue lezioni e dove si possono conoscere i prossimi appuntamenti?

Come dico sempre il luogo ideale è ovunque, bastano pochi metri quadrati e il desiderio di migliorare ogni giorno sempre di più. Per tutte le informazioni utili è possibile consultare il nostro sito www.impactotraining.com oppure la pagina ufficiale di Facebook o la nostra App, che permette a chiunque  consultare il calendario con tutti gli appuntamenti ed eventi importanti e di prenotare le lezioni

Qando hai capito che il tuo metodo poteva affermarsi rispetto agli altri e perché?

Quando la gente che allenavo dal vivo ha iniziato a ringraziarmi, in maniera sincera e appassionata, perché migliorava in pochissime settimane. Ho deciso dunque di proporre anche video su YouTube e ho visto grande entusiasmo e risultati  anche con persone che non allenavo di persona. Cosi ho scritto un libro dove definisco il metodo e sopratutto prorongo un programma compelto di 8 settimane con video che puoi vedere cliccando sul QR code. Il libro è stato premiato dal CONI!

Allora ho capito che Impacto  aveva qualcosa di speciale

Ci sono runner nei tuoi corsi?

Anche, ci sono runner, tennisti, ballerine, ma anche avvocati, assistenti sociali, infermieri, medici….Impacto è per tutti! Però piace molto ai Runner perché io provengo dall’atletica. Ero 400metrista dell’Aeronautica Militare, quindi molti esercizi che propongo derivano da quel Background.

Quali sono i primi consigli che gli dai per sfruttare al massino i tuoi esercizi?

Non avere fretta, comprendere bene i movimenti e eseguirli prima in maniera precisa  e via via aumentare l’intensità ascoltando sempre il proprio corpo e le proprie percezioni.

Come migliora l’impacto training la vita podisitca di un runner?

Una delle cose che ho riscontrato vivendo e studiando il mondo del runnnig (la mia prima tesi di laurea rigurdava la maratona) è che spesso il Runner non vuole trovare il tempo per migliorare l’efficienza muscolare che tanto gioverebbe sulle sue performance. Il tempo per allenarsi è sempre troppo poco, e il Runner preferisce concentrarsi sulla corsa, i km, le ripetute, che sono ovviamente fondamentali, ma il lavoro muscolare sugli arti inferiori, core, la mobilità e lo stretching dinamico, sarebbero altrettanto importanti.

Come riesci a far capire che correre  e basta a volte non è la strada ideale?

Con i risultati. Giustamente chi corre cerca una prestazione. Quindi le chiacchere contano poco, io li faccio migliorare, faccio in modo che diminuiscano le possibilità di infortunio, consento loro di avere più forza specifica, più controllo ed equilibrio. Inoltre  propongo  allenamenti brevi, che possono aggiungere anche alla loro routine di corsa senza sconvolgere i loro programmi. Dopotutto è giusto che chi prepara una gara sbilanci il suo allenamento sulla corsa.

Grazie Fabio, allora non resta che seguire i tuoi canali e trovare il tempo per stare meglio con il tuo Impacto Training, siamo certi che farà bene per qualsiasi attività sportiva…correndo, saltando o anche solo facendo la vita di tutti i giorni.

 

Appassionato dello sport e di tutte le storie ad esso legate. Maratoneta ormai in pensione continua a correre nuotare pedalare parlare e scrivere spesso il tutto in ordine sparso