Anna Incerti e quelle medie fatte in casa

anna incerti birra

In occasione di una puntata dello show Storie di Runner 451, in onda su youtube, abbiamo parlato con la campionessa Anna Incerti.

Storie di Runner 451 è una trasmissione sul running, prodotta in collaborazione con la piattaforma Runer 451 dell’amico Simone Cellini e interamente dedicata al running in tutte le sue derivazioni.

Dentro potete trovare tante rubriche, reportage dalle gare, ospiti, recensioni, e tantissime curiosità.

Anna Incerti, ovviamente, nel nostro show ci sta dentro a pieni voti.

I suoi risultati in carriera sono una serie di prestazioni incredibili che hanno ridisegnato la mappa del podismo profossionistico italiano.

1500 m 4’21″08 (2003)
3.000 m 9’09″42 (2003)
5.000 m 15’15″30 (2011)
10.000 m 33’19″01 (2003)
10 km 32’14 (strada – 2009)
Mezza maratona 1:08’18 (2012)
Maratona 2:25’32 (2011)

Ha corso ovunque Anna ed è l’unica atleta italiana ad aver vinto tutti e quattro i titoli assoluti di mezzofondo : 10000 metri su pista, 10 km su strada, mezza maratona e maratona.

Per non parlare dell’Oro agli Europei di Barcellona in maratona e ai Giochi del Mediterraneo di Pescara del 2009.

Insomma, Anna Incerti ha fatto tutto quello che un atleta sogna.

Oggi sta bene è serena e ci ha detto che è felice e soddisfatta e che corre ancora per il piacere di farlo e che…

“ormai le mie medie sono solo quelle nel bicchiere”

Non è solo una frase fatta, ma la pura verità, perchè suo marito Stefano Scaini, mezzofondista, maratoneta, e specialista di corsa in montagna. con alcuni amici della zona in cui vivono in privincia di Udine hanno creato la Birra 42,195 dedicata alla campionessa siciliana.

“Abbiamo scelto come testimonial della nostra bevanda una campionessa dell’atletica leggera. Nella nostra ricerca i canoni erano dedicati a fattori che dovevano soddisfare la “purezza di spirito”, per rimanere nel gergo, e di avere gusto nei confronti di acqua, malto e luppolo…”

“La scelta è subito andata verso Anna Incerti, la maratoneta più titolata della nazionale azzurra. La siciliana, tre volte Olimpica della maratona, si allena nei territori del Friuli Venezia Giulia dove noi coltiviamo con amore i nostri orzi. Le colline di Buttrio offrono gli spunti per gli allenamenti più impegnativi e redditizi per “coltivare” i grandi successi internazionali”

L’idea di abbinare ad una birra la cifra 42,195 nasce dal riconoscimento di una atleta siciliana, che rappresenta nel migliore dei modi il concetto di maratona.

Questo inteso come figura di fatica per il raggiungimento di un obiettivo con il massimo rispetto delle regole e degli avversari, nonché dell’intesa fra lo sport e l’attività sociale,

Cosa vuoi di più dalla vita? pensate se vi dedicassero una Birra. anche senza medaglie iridate. Sarebbe belliissimo.

Nel frattempo ci accontentiamo di sentire l’intervista di Anna Incerti in un delle prossime puntate dello show Storie di Runner 451.

 

Appassionato dello sport e di tutte le storie ad esso legate. Maratoneta ormai in pensione continua a correre nuotare pedalare parlare e scrivere spesso il tutto in ordine sparso