Ve la ricordate la vendetta del radioascoltatore?

In questi giorni in cui tutto scorre più lento è facile fare in rete dei salti temporali bellissimi.

Così tra un ricordo e l’altro sono incappato nello scherzo più bello che sia mai stato fatto da quando l’uomo ha inventato il podismo.

Correva l’anno 2006 ed eravamo tutti alla 32° edizione della Roma – Ostia

In mezzo ai 6617 arrivati c’era il Presidente di LBM Gianfranco Balzano e il Trio Medusa, i quali mettono in atto nei confronti di LINUS lo scherzo meglio noto come, la vendetta del radioascoltatore.

Gianfranco appostato dietro Linus pronto per seguirlo fin dai primi metri

Gianfranco Balzano allora vantava un personale sulla mezza maratona di 1h27’, tempo perfetto per la proiezione finale di Linus di 1h 40’.

Il passo, 4’45” a km, gli avrebbe permesso di parlare per 100 minuti e raccontare a LINUS tuuuutta la sua vita, un po’ come fa, da anni, il Deejay dai microfoni di Radio DJ.

Così, Gianfranco, per l’intero percorso della Roma – Ostia (era ancora quello con partenza dalla Colombo subito direzione mare) ha affiancato LINUS raccontandogli i dettagli della propria vita.

Dal nome del suo cane, alla prenotazione dei biglietti per la Sardegna per l’estate prossima, passando per i nomi dei suoi cari e progetti futuri…in fine, perché no, confidandogli che anche lui vorrebbe fare il deejay un giorno.

Linus ormai sfiancato più dalle parole di Gianfranco che dai km corsi, arrabbiato come pochi, sospetta si tratti di uno scherzo di una televisione locale, e di fatto diventa una corsa da incubo…

Ve la lasciamo rivedere a distanza di 14 anni in una gara dove c’erano tanti di noi.

https://mediasetplay.mediaset.it/video/leiene/la-vendetta-del-trio-medusa-una-maratona-da-incubo-per-linus_F309552501011C03

 

Marco

Marco Raffaelli
Appassionato dello sport e di tutte le storie ad esso legate. Maratoneta ormai in pensione continua a correre nuotare pedalare parlare e scrivere spesso il tutto in ordine sparso